• Avv. Vittorio Sgromo

Sì alla sospensione del procedimento con MAP a seguito di nuova contestazione di una aggravante

Aggiornato il: 14 mar 2019


CORTE COSTITUZIONALE, SENTENZA 21 MARZO 2018, N. 141 – PRES. E REL. LATTANZI


È costituzionalmente illegittimo l’art. 517 c.p.p., nella parte in cui, in seguito alla nuova contestazione di una circo- stanza aggravante, non prevede la facoltà dell’imputato di richiedere al giudice del dibattimento la sospensione del procedimento con messa alla prova.


Commento di A. Zappulla, in penalecontemporaneo.com

10 visualizzazioni0 commenti